Iran, dopo l’embargo la corsa verso la modernità

Grazie alle recenti aperture politiche e al disgelo con gli Stati Uniti, l’Iran appare un paese in trasformazione che, nonostante le sempre maggiori tensioni tra sunniti e sciiti e l’attenzione internazionale che il Medio Oriente suscita per ciò che riguarda i diritti umani, non sembra arrestare la propria corsa verso la modernità.

L’imminente fine delle sanzioni internazionali, che hanno escluso per lungo tempo l’Iran dai circuiti finanziari, fanno quindi presagire numerose opportunità di business per l’ Italia, che già in passato ha stretto legami commerciali di rilievo con l’area iraniana.

Dal punto di vista economico, l’Iran costituisce la porta d’accesso per paesi come la Russia, l’India, la Cina e i paesi satelliti ex sovietici, che offrono un mercato molto prezioso per l’Italia. Inoltre, sono in forte sviluppo in Iran settori come la siderurgia, l’edilizia e la metalmeccanica che potrebbero portare ad un importante sbocco per il mercato italiano.

Già a fine novembre 2015 il Business Forum Italia-Iran, organizzato dai ministeri degli Esteri e dello Sviluppo economico, ha portato a Teheran circa 200 imprese, 20 associazioni imprenditoriali e 12 gruppi bancari; segnale positivo questo della volontà tra i due paesi di intraprendere rapporti commerciali.

Si attendono ora i primi mesi del 2016, cruciali per la cosidetta “svolta iraniana”.

Per approfondire l’argomento vi consigliamo di leggere l’articolo di Fabrizio Cassinelli pubblicato su ANSA Magazine il 12 gennaio 2016: Iran, un paese in corsa verso la modernità

 

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current month ye@r day *