Cervelli in fuga – I sauditi premiano una ricercatrice italiana

I paesi mediorientali continuano a dimostrare interesse per l’Italia, non solo per gli investimenti immobiliari, e l’Italia continua a esportare eccellenze in modo inconsapevole. Una ricercatrice italiana precaria, Cecilia Martini Bonadeo, ha vinto i 200 mila dollari del premio internazionale lanciato dalla Fondazione culturale di Riyadh King Abdullah bin Abdulazizalla per la traduzione dall’arabo antico del testo del filosofo medievale al-Farab. L’Arabia Saudita ha premiato lo straordinario lavoro della dott.ssa Martini con l’obiettivo di far conoscere il valore della cultura araba, consentendo al contempo alla dott.ssa Martini di continuare la sua attività di ricerca.

Per saperne di più: Voci dal Vicino Oriente, Corriere della Sera, 13 maggio 2013.

 

 

 

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current month ye@r day *